come ottenere la

Certificazione brand

Un processo in 3 fasi per verificare la conformità agli standard di neutralità climatica

STEP 1

Presentare l'impronta di carbonio

PMI: 1-2 settimane
Grandi brand: 1-3 mesi

La presentazione di un’impronta di carbonio aziendale è il primo passo essenziale.

Le metodologie da seguire sono il GHGP e l’ISO 14064 e devono includere alcune delle categorie definite nello Scope 3. Per ulteriori informazioni, consultare le linee guida sugli standard.

Anche se la misurazione può sembrare complessa e costosa, è probabilmente più economica di quanto si possa pensare. Nella maggior parte dei casi, è possibile utilizzare strumenti gratuiti o richiedere il supporto di servizi meno costosi.

Le emissioni indirette (Scope 3) sembrano sempre l’ostacolo più difficile, ma non lasciarti scoraggiare. Le emissioni indirette sembrano sempre l’ostacolo più difficile, ma non lasciate che la perfezione sia nemica del bene.

Sappiamo che dovrai prendere in considerazione diverse ipotesi, ma concentrarti innanzitutto sulle operazioni più importanti della catena del valore ti aiuterà a spacchettare i processi a monte e a valle.

Strumenti gratuiti, consulenti specializzati e il nostro team possono certamente aiutare nel processo.

Non è necessario che l’impronta di carbonio aziendale sia certificata. Se possiedi una carbon footprint certificata è sicuramente meglio, ma atteniamoci al principio “Non lasciare che la perfezione sia nemica del buono”.

La certificazione della carbon footprint costa molto denaro, che dovrebbe essere speso per la gestione delle emissioni (compensazione e riduzione).

Avrai la possibilità di migliorare la tua carbon footprint anno dopo anno.

Non è necessario, ti forniremo tutti i file pre-impostati da compilare. Sarà più facile per te compilare tutto e per noi analizzare i dati attraverso il nostro processo automatizzato e identificare eventuali dati mancanti.

STEP 2

Compensare le emissioni annuali

PMI: 1-2 settimane
Grandi Brands: 1-2 settimane

Devi compensare il 100% delle emissioni prodotte dal brand durante l’anno attraverso l’acquisto di certificati specifici, chiamati “crediti di carbonio”, che siano idonei e di alta qualità.

Per definirsi “neutrali rispetto al clima”, è necessario acquistare 1 credito di carbonio per ogni tonnellata di CO2 prodotta nell’ultimo anno. I crediti di carbonio utilizzati per questa fase devono soddisfare requisiti specifici per essere idonei, come ad esempio provenire da registri di organismi di revisione riconosciuti.

Il processo non è lungo, ma bisogna fare attenzione ad acquistare crediti di alta qualità, poiché la maggior parte dei crediti a basso costo non ha un reale impatto positivo sul clima. È bene chiedere il supporto del nostro team o di consulenti specializzati per assicurarsi di non cadere nel greenwashing.

Ogni credito di carbonio rappresenta 1 tonnellata metrica di CO2e rimossa dal pianeta.

In poche parole, i crediti di carbonio consentono di investire denaro in soluzioni per il cambiamento climatico. Con i crediti di carbonio sosteniamo la piantagione di alberi, combattiamo la deforestazione, ripristiniamo gli ecosistemi, contribuiamo a generare più energia verde nei Paesi in via di sviluppo e sviluppiamo tecnologie che assorbono la CO2 dall’aria.

I requisiti sono suddivisi in 4 richieste:

1) I crediti devono essere certificati da organismi internazionali come Verified Carbon Standard, Gold Standard, PlanVivo o PuroEarth.
2) I crediti devono provenire da progetti situati in Paesi in via di sviluppo (secondo la definizione del FMI), ad eccezione dei progetti di rimozione del carbonio a lungo termine.
3) I crediti derivanti da progetti di “emissioni evitate o ridotte senza stoccaggio” devono essere stati rilasciati entro un massimo di 4 anni, mentre negli altri casi entro 7 anni.
4) I crediti derivanti da “emissioni evitate o ridotte senza stoccaggio” possono compensare fino e non oltre il 50% delle emissioni totali.

No, in quanto organismo di certificazione, Climate Standard non vende o commercia crediti di carbonio.

Tuttavia, il team può aiutarti a individuare i progetti climatici più adatti al vostro brand.

Se il vostro brand decide di acquistare i crediti per conto proprio, Climate Standard può rendere disponibili i suoi account sui registri di riferimento per “ritirare i crediti”, cioè rimuoverli dal registro e “utilizzarli” in questo modo per la compensazione.

STEP 3

Pianificare impegni (Pledge) di riduzione delle emissioni future

PMI: 1-2 settimane
Grandi Brands: 1-2 settimane

La pianificazione delle future riduzioni delle emissioni è un passo essenziale. Dovrai presentare impegni formali per ridurre le emissioni future.

Ogni Pledge (o impegno) si rivolge a una categoria di emissioni e deve indicare quante emissioni saranno ridotte, attraverso quale strategia ed entro quanti mesi (12, 24 o 36 mesi).

I brand con un fatturato annuo superiore a 50 milioni di euro sono tenuti a indicare Pledge di riduzione anche per le emissioni prodotte indirettamente.

Questi Pledge devono essere concreti e riflettere i passi che il vostro team è pronto a compiere. Può sembrare complesso, ma una buona impronta di carbonio può evidenziare quali categorie dovrebbero avere la priorità d’azione. Il nostro team è a disposizione per aiutare i brand con consigli, linee guida e modelli.

I Pledge (o impegni) sono obiettivi specifici, misurabili, assegnabili e realistici, con una data entro la quale devono essere realizzati.

Un esempio di Pledge SMART è: “Passeremo al 100% di energia rinnovabile entro 24 mesi attraverso l’acquisto e la produzione interna di energia verde, tagliando così quasi il 100% delle emissioni associate all’uso di energia elettrica e il 30% delle emissioni totali”.

Per ottenere questa certificazione, i Pledge devono riguardare le categorie di emissioni aziendali (Scope 1, Scope 2 e Scope 3) come descritto nelle linee guida della certificazione.

Per brand con ricavi annui inferiori a 50 milioni, è richiesta l’identificazione di almeno 2 obiettivi di riduzione delle emissioni in 2 distinte categorie di emissioni riportate (non necessariamente Scope 3).

Per brand con ricavi annui superiori a 50 milioni di euro, è richiesta l’identificazione di almeno un obiettivo di riduzione delle emissioni per ogni Scope, incluso almeno un obiettivo per una categoria dello Scope 3.

In alternativa a questi Pledge, il brand può caricare nell’area upload della piattaforma una certificazione del Science-Based Target initiative.

Certificati!

Richiedere la certificazione

PMI: 1-2 giorni
Grandi Brand: 1-2 giorni

se non hai ancora i requisiti, possiamo aiutarti a capire come ottenerli e, se necessario, indicarti i migliori consulenti nella zona per supportarti nella realizzazione della domanda.

se sei già in possesso di tutti i requisiti, puoi contattarci o utilizzare l’area riservata del nostro sito per procedere autonomamente all’invio della documentazione seguendo i passaggi indicati proprio all’interno dell’area riservata.

Se tutto è in ordine, il nostro sistema di convalida ci darà il “via libera”, a quel punto il nostro team esaminerà la domanda e darà una risposta entro poche ore.

Dopo la convalida del team, firmando una licenza d’uso della certificazione e dell’etichetta Climate Standard, potrai dichiarare che il tuo brand è stato certificato. Il team ti aiuterà a capire come creare il massimo valore attraverso la comunicazione aziendale.

Inoltre, non dovrai preoccuparti di noiosi e costosi controlli in loco non programmati. A partire dal secondo anno, tuttavia, ti chiederemo di partecipare a interviste periodiche per capire come stanno procedendo i tuoi impegni di riduzione delle emissioni.

Il tuo status dura per 1 anno dopo l’approvazione.

Alla fine dell’anno, il processo dovrà essere ripetuto. Sarà compito del brand presentare nuovamente la domanda e adeguarsi a eventuali modifiche dei requisiti di certificazione.

Massima affidabilità per i clienti

Prendiamo molto sul serio la trasparenza climatica.

Dopo la convalida, creiamo una pagina web dedicata al brand per pubblicizzare come questo ha raggiunto la neutralità climatica. Puoi vedere degli esempi sul nostro sito web.

Ciò significa massimizzare la trasparenza, ridurre i rischi e coinvolgere gli stakeholder.

Prendiamo molto sul serio la trasparenza climatica.

Dopo la convalida, Climate Standard crea una pagina web dedicata al prodotto del brand per pubblicizzare come il marchio ha raggiunto la neutralità climatica. Puoi vedere degli esempi sul nostro sito web.

I motivi per cui dovresti guidare il cambiamento

Inizia a dimostrare il tuo impegno ora